Salute della Donna

Tanti approfondimenti sulla salute e il benessere della donna. Solo su Gyneconline trovi consigli per Ginecologia, Ostetricia e salute femmile.

Leggi tutto
Sport e Benessere

Sport e Benessere

Mens sana in corpore sano dicevano gli antichi: lo sport migliora il benessere psicologico e riduce i livelli di stress. Solo su Gyneconline.it trovi le migliori informazioni su sport e benessere!

Leggi tutto

Glossario Medico

Notizie e video
sulle novità in medicina, prevenzione, benessere

Gyneconline News Blog

Gyneconline News racconta e commenta, con articoli ed approfondimenti, le ultime notizie su medicina, salute, prevenzione e benessere.

Norme di assistenza al parto

Ricordando che il parto é un fenomeno assolutamente fisiologico in circa il 90% dei casi, il compito di chi assiste é quello di prevenire le possibili patologie, garantire il benessere materno-fetale attraverso un’assistenza ed un controllo assidui volti in tre direzioni:

  1. Caratteristiche della dinamica uterina e della progressione fetale
  2. Condizioni generali materne
  3. Condizioni del feto

Assistenza al periodo dilatante:

Durante il periodo dilatante l’assistenza si limita alla sorveglianza delle condizioni materno-fetali. Dopo aver eseguito un’accurata anamnesi comprendente notizie relative a precedenti gravidanze, al tipo di parto ed all’epoca in cui si é verificato lo stesso, sarà necessario stabilire l’epoca di gravidanza e procedere ad un esame obiettivo generale, rilevando la PA, la FC, TC, il peso corporeo e la statura. Aumenti di temperatura ascellare non superiori a 36°C possono ancora essere considerati fisiologici in relazione al lavoro fisico ed allo stato di tensione psichica della donna. Analogamente possono essere interpretati gli eventuali transitori aumenti della PA (non oltre i 160mmHg per la sistolica e 90-95mmHg per la diastolica) e della frequenza cardiaca. Utile può essere l’incannulamento di una vena con un catetere da lasciare in situ. La posizione materna in questo periodo può essere libera, se preferisce stare distesa consigliare il decubito laterale sinistro al fine di evitare la compressione da parte dell’utero gravido sulla vena cava inferiore che può dare origine ad una sindrome ipotensiva detta effetto Poseido.

Leggi tutto

Mammografia

Esame radiologico diretto della mammella: fornisce informazioni sulle strutture delle ghiandole e sulle eventuali alterazioni. Indicata per la prevenzione del carcinoma della mammella attraverso programmi di screening di massa, la mammografìa si effettua, inoltre, a scopo diagnostico, quando la palpazione rilevi la presenza di un nodulo mammario sospetto o comunque la presenza di alterazioni del tessuto ghiandolare di natura da determinare (per esempio, mastopatia fibrocistica ecc.). È l’unica tecnica che permette l’esplorazione della mammella in tutta la sua completezza, e è quella che offre la maggiore sensibilità, in particolare per i tumori in fase iniziale: su 100 tumori di diametro inferiore a 1 cm, infatti, la mammografia ne può svelare oltre 90, le altre tecniche 40 o meno.

Leggi tutto

Il Pap test

Questo esame citologico (cioè che indaga le alterazioni delle cellule) deve il suo nome al medico greco-americano George Papanicolau. Papanicolau ideò una particolare tecnica di colorazione che consente di diagnosticare in modo rapido e precoce la presenza di un tumore del collo dell’utero. Per capire l’importanza di questo test, messo a punto cinquant’anni fa, basti dire che il tumore del collo dell’utero è secondo per diffusione soltanto al tumore della mammella.

Come si esegue

Il ginecologo inserisce nella vagina uno speculum e, dopo aver lavato la zona prescelta con soluzione fisiologica, provvede ad asportare una piccola quantità di cellule con una spatolina. Il materiale così ottenuto viene fissato su un vetrino e inviato al laboratorio, dove le cellule verranno colorate con il metodo di Papanicolau ed esaminate al microscopio. Si tratta quindi di un esame che fino a poco tempo fa si basava sull’abilità del medico nell’esaminare il vetrino. Da alcuni anni, però, è disponibile un sistema di lettura computerizzato (sistema Pap-Net) che prescinde dall’occhio clinico del laboratorista e consente una maggiore precisione. Infatti secondo Leopold Koss, il patologo americano che ha presentato in Italia il nuovo sistema, la lettura al computer permette di ridurre di un terzo i falsi positivi, cioè i casi in cui cellule normali vengono scambiate per cellule neoplastiche. Con il vecchio sistema questi errori variavano dal 5 al 10 per cento a seconda del laboratorio.

Leggi tutto

Il Parto

L’insieme dei fenomeni che hanno lo scopo di espellere il feto ed i suoi annessi dall’utero, costituisce il travaglio di parto o, più semplicemente, il parto. In questa sede ci occuperemo del parto in presentazione di vertice (95% dei casi) in posizione O.I.S.A. che é la pù frequente e quella che con maggiore probabilità potrebbe presentarsi in situazioni di emergenza (fig.1).

Il feto, che normalmente si trova nella cavità uterina in situazione longitudinale con la testa in basso, dovrà percorrere, spinto dalle contrazioni uterine, un canale molle costituito da:

  1. Segmento inferiore uterino
  2. Collo dell’utero
  3. Vagina e muscoli perineali
  4. Vulva
    A sua volta il canale molle é parzialmente contornato da una cintura ossea pressoché rigida formata dalla pelvi; tale cintura costituisce il canale osseo (fig.2).

Leggi tutto

Cos’è la miastenia?

La miastenia gravis è una malattia che colpisce i muscoli facendo perdere loro, progressivamente, tono e forza. Scientificamente si tratta di una malattia neuromuscolare di tipo autoimmunitario, in cui si determina un difetto della trasmissione degli impulsi nervosi: la causa dell’esauribilità muscolare che la caratterizza.

Quanti sono gli italiani che soffrono di miastenia?

Dati non aggiornati parlano di 15 mila miastenici. Tuttavia i medici che operano in prima linea contro la miastenia parlano di almeno 20 mila persone. In Europa sono malati di miastenia circa 6 abitanti su 100 mila, nel mondo ci sono 90 casi su un milione di persone.

Leggi tutto